SPECIALE ELEZIONI 2013 – Cosa sappiamo dei candidati?

Pubblicato: 26/01/2013 in 0.0 L'altra faccia della politica - Editoriale, 1.1 dal mondo, 3.1 QUELLO CHE NON SAI...

Già normalmente i media ci tempestano di notizie riguardanti i retroscena dell’hobby più amato dagli Italiani, la politica. Ma quando si è sotto elezioni, non si parla d’altro. Anche il meno ferrato, che tutto l’anno sbuffa e cambia canale al solo sentire la voce di Floris e Santoro, in questi giorni s’improvvisa cronista e ci mette del suo.

Ma la realtà dei fatti è ben altra: a febbraio si voterà e non basta qualche settimana di interessamento alla politica per sapere realmente chi segnare con la croce più importante da sempre.

La vecchia signora (e non mi riferisco a nessuna società calcistica!) andrebbe seguita costantemente per tentare di comprendere, almeno in parte, cosa si muove sotto il suo bello ed affascinante nome.

In ogni modo, proviamo, almeno, di fare un breve resoconto.

Personalmente, già ritengo futile e poco produttiva la creazione di una miriade di minuscoli partiti che si sono presentati a queste elezioni (“Abbasso le tasse!” o “Voto di protesta!” per citarne alcuni.) Si tratta del miglior tentativo di dispersione dei voti: ognuno di questi partiti accumulerà poche centinaia di consensi che saranno inevitabilmente strappati ai grandi e, invece, assegnati alla maggioranza. Ma non sempre la maggioranza è quella che ci aspettiamo.

A parte la costellazione di “partitini”, la vera contesa, a parer mio, sarà fra i partiti della vecchia guardia (PD e PdL) e qualche neonato (M5s, RC e Con Monti per l’Italia). Ma a chi di questi rivolgere la nostra attenzione di elettori?

Del Movimento 5 stelle non avrei nulla da dire se solo a capo non vi fosse Grillo! Stiamo parlando di un demagogo incandidabile a causa di un vecchio problemino con la giustizia, che gira per la Nazione dicendo agli Italiani ciò che vogliono sentirsi dire: a Palermo che la Lega ha rubato i soldi dello Stato, a Bergamo che Bossi è una vittima. E sempre il buon Grillo che chiede la cancellazione dei sindacati gettando alle ortiche decenni di lotte da parte dei nostri nonni per tentare di scrivere qualche parolina sui diritti dei lavoratori, i quali diritti, già oggi che ci sono i sindacati, non vengono rispettati. Figuriamoci se li eliminiamo! Insomma, si può realmente votare una persona che non fa altro che urlare e dire cazzo? Per quanto questo possa attrarre, ma…

Rivoluzione civile, un partito capeggiato da un ex pm che solo ora sta dicendo e cacciando fuori tutto quello che non va in Italia dal punto di vista legale e che ha tenuto ben stipato nella sua testolina quando era in servizio. Allora avevi le armi per combattere ciò che stai adesso menzionando, perché, dunque, non l’hai fatto? Non voglio credere che stai dicendo tutto ora per fare campagna elettorale… In ogni modo, ciò che mi si sta presentando agli occhi è uno spettacolo raccapricciante che ha come protagonista un Ingroia che riesce solo ad urlare, contro Sallusti e Carfagna, commettendo, a mio avviso, una terribile caduta di stile. Senza pensare, poi, che una così evidente mancanza di self control poco si addice alla figura di un politico, per antonomasia costantemente “sotto accusa” e controbattuto…non si può essere circondati da sole persone che ci vogliono bene, caro magistrato…e se vieni eletto, alla Camera che mi combini, prendi a schiaffi il primo che ti viene contro?

E cosa dire del PD, il partito del caro Bersani che, ultimamente, sta facendo acqua da tutte le parti: a livello nazionale con il caso Monte Paschi (a Siena, amministrazione comunale e Provincia sono in mano al Partito democratico e, in una tale situazione, in cui MpS si trova con un buco di milioni di euro, di sicuro il partito di Bersani non può esserne all’oscuro, anzi, c’è addirittura qualcuno che ne ipotizza un certo interessamento) e a livello regionale, con candidati accusati per calunnie contro un finanziere che stava indagando sul fratello o imparentati con appartenenti a clan.

Situazione non del tutto diversa in casa PdL, travolto, negli ultimi giorni da uno scandalo che si avvicina molto alla questione del PD campano. Insomma, sembra che nella nostra regione la politica sia bella che marchiata!

Ciò che duramente contesto a questo partito, è quello di appartenere ad una destra antidemocratica che non mi si confà, se non altro per la scelta del leader Berlusconi di rinnovare l’alleanza con alcuni partiti di basso valore morale, andando, così, a determinare una destra che supporta, in particolare, due partiti ANTICOSTITUZIONALI: la Lega e CasaPound. Il primo che distrugge quanto costruito dai padri costituenti, presentando al governo personaggi che deridono la nostra bandiera e sbeffeggiano l’Italia unita, rivendicando un Nord che non esiste. Il secondo, invece, che si propone, senza mezzi termini, come un partito di neofascisti. Ma questa apologia non era reato? E perché, allora, in Italia si permette ancora che possano essere espresse idee di odio razziale, di antisemitismo e di pura violenza, gratuita e spregiudicata, rivolta solo a chi di altra fazione politica o diverso dai loro falsi stereotipi, così come nei tristi anni dei camerata? E le ultimissime notizie sul caso del novembre 2011 a Napoli ne sono una conferma. Senza, tra l’altro, dimenticare che il Sig. Grillo di cui prima ha, qualche giorno fa, aperto allo stesso movimento CasaPound e, per tale motivo, è stato investito del più mesto e temuto appellativo, “fascista”! E poi mi parla di un M5s partito sopra le ideologie, né di destra né di sinistra…

Ciò che, invece, ho realmente apprezzato è l’ipotesi avanzata qualche ora fa da Monti circa la possibile apertura di un dialogo con un PdL privo di Berlusconi. Alfano vi si è subito opposto ritenendo inesistente un PdL senza il Cavaliere. Secondo me, invece, andrebbe ponderata questa idea, se non altro dallo stesso leader di Arcore: affiancare forze giovani ad un tecnico che, a mio avviso, ha fatto cose buone per il Paese, potrebbe essere un’interessante proposta per l’Italia.

Voi cosa ne pensate?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...