L’AIDS NON ESISTE!

Pubblicato: 12/06/2012 in 1.1 dal mondo, 1.3 scienze&salute, 3.1 QUELLO CHE NON SAI...

Ecco svelato l’arcano dell’ennesima truffa contro la Società messa a punto dai potenti Signori della Terra, Padroni indiscussi delle menti…in una parola, le Multinazionali.

Prof. Kary Banks Mullis

Prof. Kary Banks Mullis

Secondo il Dr. Kary Mullis, biochimico statunitense, vincitore del Premio Nobel per la Chimica nel ’93, l’AIDS NON ESISTE.

A confermare la sua teoria nomi noti della medicina e della ricerca, secondo i quali “il nesso tra l’HIV e l’AIDS non è mai stato provato”.  A quanto pare, la famigerata Sindrome da Immunodeficienza Acquisita (Acquired Immune Deficiency Syndrome, in inglese) non sarebbe altro che la conseguenza dell’accumulo di numerose infezioni, in particolare malattie veneree aggravate dall’abuso di droga e da altri fattori che indeboliscono il sistema immunitario.

“Non ci sono prove scientifiche riproducibili che supporterebbero la nozione che l’HIV è la probabile causa dell’AIDS” ha dichiarato al quotidiano Sunday Sun. ” La prima volta che l’AIDS fu definito c’erano quattro sintomi diversi o malattie che lo contraddistinguevano: il sarcoma di Kaposi, un cancro della pelle, un tipo di polmonite e due funghi che non riesco nemmeno a ricordare. Adesso si è arrivati a 29 sintomi, uno dei quali è il cancro uterino e l’altro è la tubercolosi. Quando arriverà il turno dell’infarto? E che dire se tra i sintomi ci fosse l’essere investiti da un camion? Questa è una definizione incredibilmente rischiosa, come dire che una volta che si è contratto l’HIV, ogni altra malattia non sarebbe venuta se non avessi prima avuto l’HIV” E prosegue “L’AIDS non c’è in alcun luogo. AIDS è solo una parola. Si prendono 29 differenti sintomi e li si unisce sotto un ombrello chiamato AIDS per scopi finanziari, persone appoggiate dal NIH (National Institute of Health, USA) o da compagnie private che cercano di arricchirsi curando l’AIDS. L’AIDS è una malattia americana, non ha nulla a che vedere con l’Africa. Loro hanno quello che hanno sempre avuto per 500 anni: malnutrizione e assenza di igiene. Chiamatelo pure AIDS, ma è come quando i cristiani definiscono ‘diavolo’ tutto quanto.”

Ecco il punto cardine della questione: “l’AIDS non esiste”…”l’AIDS è una malattia americana”. Si tratta dell’ennesimo scandalo del nostro secolo. Ancora una volta un mucchio di danaro sta comprando le coscienze di un intero pianeta, continuando a speculare su salute, pianti ed angosce…

L’NIH citato da Mullis è un Istituto di ricerca sostenuto da Multinazionali mondiali che non hanno alcuna intenzione a lasciar trapelare una notizia simile, dunque, la infangano, continuando a controllare il nostro sapere. Rendere oltre 9 miliardi di persone consci che la patologia che avrebbe strappato alla terra numerosissime vite umane, in realtà, è una bufala, sarebbe uno scacco matto per questi Signori. Senza considerare, poi, il danno economico e legale se le responsabilità (anche penali!) ricadessero su di loro.

L’unico loro problema è che, così come l’hanno definita, l’AIDS è una sindrome troppo varia, dunque, inventare una singola molecola “scaccia AIDS” è ben complessa faccenda, e ancora non ci sono riusciti. Quindi, il loro reale obiettivo non è stato ancora raggiunto.

Ma allora mi domando: quante persone sono morte ingiustamente? Per quante esisteva una cura ma non l’hanno messa a loro disposizione? Se così realmente fosse, l’amarezza è tanta, la rabbia inizia giustamente a pervadermi perché tante sono state le vittime di questa sindrome inventata, e troppi i bambini.

Ma non credete che la cosa sia confinata solo alla faccenda dell’AIDS. Medesima vigliaccheria per mano del Dio Denaro è stata compiuta per la fantomatica Influenza H1N1 e per lo stesso cancro.

Fonti top-secret sosterrebbero che il virus della suddetta Influenza A fosse stato SINTETIZZATO IN LABORATORIO AL FINE DI SFOLTIRE LA SOVRANNUMERARIA POPOLAZIONE MONDIALE.

Per quanto riguarda il cancro, invece, all’Università di Alberta, a Edmonton, in Canada, è stata scoperta la cura definitiva, una semplice molecola (il dicloroacetato), già attualmente utilizzata per i disordini metabolici. Ed in tutto questo le Aziende Farmaceutiche Mondiali cos’hanno fatto? HANNO BOICOTTATO LA RICERCA…E A TUTT’OGGI TANTE VITE UMANE CONTINUANO A MORIRE PER TUMORI. E perché questo? Perché un paziente oncologico allo Stato costa migliaia di dollari che, inevitabilmente, entrano nelle tasche delle Aziende Farmaceutiche produttrici di Chemio/Radio-terapici. Considerate che per i soli INIBITORI DELLA PROTEASI (che attualmente rientrano nei protocolli di terapia per l’AIDS) i costi sono di migliaia di $ al mese, a cui vanno poi aggiunti i costi degli altri farmaci previsti negli schemi di politerapia. INSOMMA UN GRANDISSIMO GIRO DI AFFARI A DANNO DELLA NOSTRA SALUTE.

(A tal proposito vi suggerisco l’articolo dell’8/9/2011 – “Trovata in Canada una cura per il cancro, ma le big pharma fanno finta di niente”)

Questi Signori ci tengono in pugno, o almeno così credono. Giocano con le vite umane e, senza scrupoli, ci lasciano morire. Ma non dimentichiamoci che solo l’ignorante è veramente vulnerabile. Svegliamoci da questo torpore e non lasciamoci fregare!

Giuseppe Annunziata

commenti
  1. ivan scrive:

    concordo in tutto … purtroppo i sistemi di divulgazione di massa sono nelle loro mani e solo chi e’diffidente di natura o molto perspicace puo segliere…. mai come in questi casi la frase “l ignoranza uccide ” e’ stata cosi provata .

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...