Finisce il Mondiale per Germania ed Uruguay. I tedeschi chiudono con la medaglia di bronzo

Pubblicato: 11/07/2010 in 2.1 sudafrica 2010
Tag:

FINALE 3° E 4° POSTO: URUGUAY-GERMANIA

Novanata minuti di emozioni e spettacolo a Port Elizabeth. Una Germania semplicemente spettacolare che si incontra con un Uruguay che fino all’ultimo non vuole mollare e scende in campo più che mai motivato a non regalare il terzo posto agli avversari.

Ma non ce la fa! La giovane Germania è più forte, sbaglia meno. Undici uomini che sanno quel che devono fare e non sbagliano un colpo. Subiscono due gol e ne fanno tre. Una squadra che si è distinta in questo torneo battendo formazioni medie o blasonate. L’unico errore, la partita contro la Spagna, l’ha pagato. Ed anche quest’anno, come nel 2006, torna a casa con in tasca il titolo del terzo posto.

Löw lascia in panchina Miroslav Klose e getta nella mischia Cacau e Müller. Nell’Uruguay non ci sono cambiamenti per la formazione. Rientra anche Suarez, tenuto fuori a causa della squalifica contro l’Olanda.

I tedeschi impongono da subito la loro supremazia trovando il gol al 18′ del primo tempo proprio con Müller: il trequartista del Bayern è lesto a mettere in rete una corta respinta di Muslera su tiro da oltre trentacinque metri di Schweinsteiger. E’ 1-0.

I sudamericani non si abbattono e continuano a cavalcare il campo in cerca del gol del pareggio. La rete arriva esattamente dieci minuti dopo e porta la firma di Edison Cavani.

Nella ripresa l’Uruguay si fa sentire ed inizia una decisa controffensiva all’attacco tedesco che si concretizza con una spendida rete al 6′ ad opera di Diego Forlan. Arevalo mette in mezzo, Forlan a centro area batte al volo con il destro disegnando una conclusione perfetta: la sfera tocca terra e si insacca non lasciando margine di intervento al portiere tedesco.

Passano solo 300 secondi e Jansen firma la rete del pareggio: su un cross di Boateng, all’apparenza innoquo, Muslera esce in malo modo e per il centrocampista tedesco è un gioco da ragazzi colpire la palla di testa e segnare il gol del 2-2.

La partita è, dunque, riapertissima. E rimane così per quasi tutto il secondo tempo, fino al 37′ quando Khedira sigla la rete del 3-2 sfruttando un’ottima azione nata dal corner di Özil.

La Germania è praticamente terza. Una punizione concessa allo scadere del secondo minuto di recupero regala ulteriori emozioni. Dal limite dell’area di rigore Forlan inventa una conclusione magistrale ma la palla si stampa sulla traversa. A seguire il tonfo della sfera sul legno, c’è il fischio dell’arbitro. La partita si conclude così. Germania terza, Uruguay quarta.

Giuseppe Annunziata

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...